Analisi preliminare Mutui e Leasing

news3Per verificare se il proprio mutuo o un proprio finanziamento presenta anomalie bancarie è necessaria una analisi del contratto e delle relative pattuizioni che ne verifichi l'illegittimità e gli eventuali profili di nullità. 

E' possibile, infatti, che il mutuo (o il finanziamento) sia viziato già "ab origine", cioè fin dalla stipula, da alcuni profili di illegittimità che possono determinare la nullità della clausola contrattuale che prevede la remunerazione del capitale prestato, con la conseguenza che non siano più dovute tali remunerazioni (spese, commissioni, interessi), oppure che siano dovute, ma ad un tasso sostitutivo nettamente inferiore rispetto a quello contrattuale annullato.

Il riscontro dell'usura nelle condizioni contrattuali determina di fatto la totale gratuità del mutuo/finanziamento, con l'annullamento e la non debenza di tutte le remunerazioni richieste dalla banca e degli interessi, quelli già pagati e quelli ancora da pagare.

In altri casi, per la violazione delle norme sulla trasparenza o per altri particolari profili di illegittimità, la legge prevede due soluzioni: la sostituzione del tasso pattuito col tasso nominale minimo dei Bot annuali emessi nei 12 mesi antecendenti l'operazione finanziaria, oppure la sostituzione del tasso pattuito con il tasso legale vigente pro tempore.

E' evidente che tali conseguenze, che costituiscono la sanzione civilistica nei confronti dell'istituto di credito prevista dalla legge per la violazione delle normative sull'usura o sulla trasparenza, consentono un beneficio economico notevole per il cliente, che avrà l'opportunità di vedersi restituite tutte le somme versate in più rispetto al dovuto e addirittura, nel caso di gratuità, di non dover più nulla all'istituto di credito, se non la sola restituzione del capitale erogato.

 

Per verificare tali illeciti contrattuali sono necessari dei calcoli econometrici complessi di matematica attuariale che determinino se le condizioni pattuite con la banca sono state realmente rispettate nel piano di ammortamento e, laddove si riscontrino condizioni usurarie, se l'incidenza complessiva di tutte le remunerazioni chieste dalla banca a fronte del prestito non superi un determinato tetto massimo fissato dalla legge.

Una volta effettuato il calcolo e accertata l'usura, o gli altri illeciti di natura civilistica, la legge italiana prevede che sia fatto un tentativo di mediazione con la banca. Se la mediazione fallisce, non trovandosi un accordo che soddisfi entrambe le parti, si procede alla citazione in giudizio della banca, affinchè il giudice accerti gli illeciti denunciati e stabilisca il risarcimento.

Il primo passo da fare è sapere se il proprio mutuo è viziato da illeciti contrattuali e, in caso positivo, quale potrebbe essere la somma non più dovuta o da recuperare.

Per richiedere una preanalisi valutativa ed uno studio di fattibilità occorre produrre la seguente documentazione, inviandola per email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. insieme ai propri dati anagrafici e a un proprio recapito telefonico cellulare. In ogni caso occorrerà effettuare un primo colloquio telefonico prima dell'invio della documentazione, necessario ai consulenti di Bispensiero per inquadrare correttamente e nel dettaglio la situazione.

PROMO 2016

L'analisi preliminare dei mutui/finanziamenti è gratuita, promozionalmente, fino al 30 giugno 2016.

 

Documentazione obbligatoria:

- Contratto di mutuo, con relativi allegati (capitolato, condizioni e documento di sintesi). 
- Eventuali atti di erogazione e quietanza (nel caso di mutui S.A.L.) 
- Eventuali accordi di rinegoziazione con specifica delle nuove condizioni pattuite. 

Documentazione facoltativa:

- Piano di ammortamento originario. 
- Piano di ammortamento aggiornato, in alternativa tutte le quietanze di pagamento. 
- In caso di estinzione anticipata, conteggio dell’estinzione (anche in caso di mutuo surrogato).
- Eventuali contratti di assicurazione (Es. vita, infortuni, perdita lavoro ecc.).
- Fattura dell’eventuale mediatore creditizio.
- Fattura del notaio. 

Se il cliente è una azienda:

Visura camerale aggiornata
• ordinaria se la ragione sociale è invariata
• storica se la ragione sociale ha subito variazioni

Per informazioni: 

Tel. 339.6865195
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Facebook: https://www.facebook.com/groups/53428618296/

Copyright (c) Bispensiero 2013. All rights reserved.